Ho ascoltato il Padre nostro, recitato e cantato in lingua:
   ” ARAMAICO “; la lingua parlata da Gesù. Mi sono commosso e ho detto a me e a voi:
    ma cosa aspettiamo a non innamorarci di Gesù, SOLO di Gesù?
   Come, oggi, Luca ci presenta Gesù:

 

   Un tale disse a Gesù:

  ” Ti seguirò dovunque tu vada “. 
   E Gesù gli rispose:

   ” Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi,

   ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo “. Lc 9,57-62
   Con quale coraggio diciamo di assomigliargli?
   Secondo me, oggi, 2015: NESSUNO!
   don Alessandro Firenze, 30 Settembre 2015

Advertisements