Siamo sempre alla scuola di Gesù.
    In quel tempo, uno dei commensali, avendo udito questo,

    disse a Gesù: “Beato chi prenderà cibo nel regno di Dio!”.

    

    Il servo disse: “Signore, è stato fatto come hai ordinato,

    ma c’è ancora posto”.
    Il padrone allora disse al servo: “Esci per le strade e lungo le siepi

    e costringili ad entrare, perchè la mia casa si riempia.
   Perchè io vi dico: nessuno di quelli che erano stati invitati,

   gusterà la mia cena”. Lc 14, 15-24

    Riflettiamo su queste frasi: “esci per strade e lungo le 

    siepi e COSTRINGILI ad entrare, perchè la mia casa si riempia”.

    

   “Nessuno di quelli che erano stati invitati,

   gusterà la mia cena”.

    Notiamo come Gesù desidera che tutti entrino nel Suo cuore;

   ma nello stesso tempo la severità di Gesù che dice: 

   “Nessuno di quelli che erano stati invitati, 

   gusterà la mia cena”.

    don Alessandro Firenze, 3 Novembre 2015

Advertisements