27 Novembre 2015. Venerdì della XXXIV Settimana del Tempo ordinario
I grandi valori della tradizione africana, la saggezza e la verità della Parola di Dio e il generoso idealismo della vostra giovinezza vi guidino nell’impegno di formare una società che sia sempre più giusta, inclusiva e rispettosa della dignità umana. Vi stiano sempre a cuore le necessità dei poveri; rigettate tutto ciò che conduce al pregiudizio e alla discriminazione, perché queste cose – lo sappiamo – non sono di Dio. Papa Francesco, Santa Messa, Omelia al Campus dell’Università di Nairobi (Kenya), 26 novembre 2015
Ogni società porta in seno grandi valori che sono una ricchezza per il proprio paese e per il mondo intero. Eppure tante volte noi non riusciamo a vederli perché siamo pieni di pregiudizi, spesso discriminanti, e in questo modo perdiamo un grande tesoro. A volte ci va anche peggio di così perché non facciamo uscire da noi stessi i valori cristiani e umani che fanno parte di noi, della nostra cultura e freniamo, mortifichiamo lo Spirito Santo che vuole portare bellezza, amore, misericordia nel mondo.
Dobbiamo invece tirare fuori il bello di noi, della nostra cultura, di quella di ciascun paese. Il modo è semplice e ce lo suggerisce il Papa: Vi stiano sempre a cuore le necessità dei poveri; rigettate tutto ciò che conduce al pregiudizio e alla discriminazione, perché queste cose – lo sappiamo – non sono di Dio. Questo è l’unico modo per formare una società che sia sempre più giusta, inclusiva e rispettosa della dignità umana.
Buona giornata

 Francesca e don Alessandro