Domenica 27 Dicembre 2015:
   Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe.
   Prima lettura.
   Anch’io lascio che il Signore lo richieda: per tutti i giorni

   della sua vita egli è richiesto per il Signore. 1Sm 1,20-22.24-28
   Seconda lettura.
   Chi osserva i suoi comandamenti rimane in Dio e Dio in lui.

   In questo conosciamo che egli rimane in noi: dallo Spirito che ci ha dato. 1Gv 3,1-2.21-24
   Vangelo
   “Figlio, perchè ci hai fatto questo? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo”.
   Ed egli rispose loro:

   “Perchè mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?”.
   Ma essi non compresero ciò che aveva detto loro.

   Scese dunque con loro e venne a Nazaret e stava loro sottomesso.
   Sua madre custodiva tutte queste cose nel suo cuore.
   E Gesù cresceva in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini. Lc 2,41-52
   VIVIAMO alla “LETTERA”, quello che Gesù ha detto e fatto,in questo brano evangelico.
   don Alessandro Firenze 27 Dicembre 2015