Nell’ultimo scritto, avevo detto:

   Quando me lo indicherà Gesù, scriverò”; me lo ha indicato, quindi scrivo. 

“Brevi e semplici NORME, per guidare le Comunità Civili e Religiose,

secondo lo Spirito Santo”.

   La “Guida”, deve amare e cercare solo il bene della Comunità,
   alla quale è proposto come Guida.

   Scegliere degli OTTIMI collaboratori.

   La Guida deve accettare le osservazioni, fatte dai collaboratori,
   e corregersi, se ce ne fosse bisogno.

   Formarli ad uno “spirito” di COLLABORAZIONE e,
lavorare INSIEME, per il bene della Comunità.

   NON stressare, i Collaboratori con “turni” di lavoro, impossibili.

   Tenere conto delle loro FAMIGLIE.

   Se ce ne fosse bisogno, CORREGGERE, i Collaboratori, sempre con “rispetto”, e,
   spiegarne il motivo.

   Questa è una parte del lavoro che vorrei fare, va bene così?

Se dovessi correggere alcuni “punti”, aiutatemi!

don Alessandro                                              Firenze, 1 Gennaio 2016