Quali sono?
   “GLI IMMIGRATI”.
   Papa Prancesco a Lesbo ha detto:
   “TUTTI hanno la stessa dignità”.
   Approfondiamo questa Parola:
   “TUTTI!”. 
   Ma tutti, tutti, tutti?
   Mio zio è emigrato negli Stati Uniti, precisamente a New York, nel 1903.
   I miei nonni materni ai primi del Novecento in Jugoslavia.
   Si trovavano MOLTO bene e lì, nacquero 4 Figli.
   Quando nel 1914, scoppiò la Prima Guerra Mondiale, dovettero imbarcarsi IMMEDIATAMENTE,
  con i loro 4 Figli, prendendo in fretta la “roba”, in un baule.
  Quando sbarcarono nel Porto di Ancona; RUBARONO loro, TUTTO, e arrivarono a Foligno, SOLO con gli abiti che avevano addosso.
   Zitti e chiotti, ricominciarono il loro POVERO LAVORO, il NONNO: il Muratore,
   la NONNA, tirare sù i quattro loro FIGLI.
   Guardando alla TV delle 13, TG2, ho notato:
   i Profughi, trattati benissimo e avevano, specialmente i GIOVANI:
   Cellulari modernissimi.
   Quanta differenza!!!!!
   SEMPRE, nel MONDO, ci saranno quelli di 1^, 2^ e 3^ categoria; 
   così anche tra i Poveri:
   “1^, 2^, 3^………Categoria.
   La Costituzione Italiana, entrata in vigore il 1° Gennaio nel 1948, dice all’ articolo 3°:
   “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge,
   senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche,
   di condizioni personali o sociali”.
   E’ OSSERVATA: Ieri, Oggi e Domani?”.
   don Alessandro Firenze, 16 Aprile 2016
  
  

Annunci