Questa mattina, per la Santa Messa delle 7,30, non sono sceso prima, per leggere i miei pensieri, a coloro che attendono l’inizio della Santa Messa. Dicevo tra me “E’ Lui che santifica, non sono i miei scritti”.
   Durante la Santa Messa delle 8,30, alla quale partecipo, insieme ai Canonici e Cappellani, leggo la prima lettura.
   Terminata la Santa Messa due signori, mi aiutano a scendere e mi dicono:
   “Siamo stati molto colpiti da come ha letto”.
   Ora comprendiamo perchè il Signore ci ha “ispirato” a venire in Duomo!
   Io, ero felice! Mi hanno offerto un caffè e poi siamo saliti in casa.
   Ho dato loro dei libriccini che ho scritto e una copia del Film:
“Luce e Spirito” La vita Sacerdotale di don Alessandro Pacchia.

   Subito dopo mi sono sentito molto male, ho ” RIGETTATO”.
   Ho telefonato in Duomo che non potevo scendere per celebrare alle 10,30.
   Ci tenevo molto!
   “Ecco perchè ho scritto nell’oggetto:
   Gesù, il tuo modo di agire, spesso è incomprensibile”.

   don Alessandro Firenze, 14 Maggio 2016