Gesù, grazie! Tu mi sorprendi sempre.
   Ore 9,25 del 2 Giugno 2016, si è avvicinata una giovane filippina, offrendomi un sacchetto dicendo:
   “questo è per lei”. Apro e trovo una busta di plastica con scritto: 

   7 D Dried Mangoes- Cebu Philippines.

   Un modellino di una Macchina antica delle Philippines,
   e un biglietto da visita, dove erano scritti i suoi dati.
  Impiegata di Banca a Manila.
   “Gesù, beneditela!”.

   Gesù, mi lascio condurre da Te, in tutto. 

   Santa Caterina da Siena ha scritto: “Se tutti i Cristiani fossero come dovrebbero assere,
   il Mondo brucerebbe d’Amore”.
  Se “i Cristiani fossero come dovrebbero essere”, La “Mala”, non ci sarebbe più:
  la disoccupazione, neppure; i Politici corrotti e “insensibili” non esisterebbero;
  i Professionisti, (avvocati, medici, magistrati, giudici), NON sbaglierebbero.
  I “Consacrati a Dio”, parlerebbero e vivrebbero Gesù, non di tante altre cose…..”

   Gesù, per mezzo dell’apostolo Paolo, ci dice:
   “Richiama alla memoria queste cose, scongiurando davanti a Dio
   che si evitino le vane discussioni, le quali non giovano a nulla
   se non alla rovina di chi li ascolta.
   Sforzati di presentarti a Dio come una persona degna, un lavoratore che non deve vergognarsi
   e che dispensa rettamente la parola della verità. 2Tm 2,8-15

   “L’Umanità di ieri, oggi e sempre, ha bosogno solo di Gesù!”.

   La straordinaria luce che viene a chi sta davanti al Tabernacolo!
   Accadono dei miracoli.

   don Alessandro 2 Giugno 2016. Dalla Cattedrale di Santa Maria del Fiore, in Firenze.

   

Advertisements