L’evangelista Luca, nel Vangelo di domani, 10 Luglio 2016, domenica XV^, ci dice:   

   ” Per caso, un sacerdote scendeva per quella medesima strada e,
   quando lo vide, passò oltre. Anche un levita, giunto in quel luogo, vide e passò oltre.
   Invece un Samaritano, che era in viaggio, passandogli accanto, vide e ne ebbe compassione.
   Gli si fece vicino, gli fasciò le ferite, versandovi olio e vino; poi lo caricò sulla sua cavalcatura,
   lo portò in un albergo e si prese cura di lui. Il giorno seguente, tirò fuori due denari e li diede all’albergatore,
   dicendo: ” Abbi cura di lui; ciò che spenderai in più, te lo pagherò al mio ritorno “.
  

   Chi di questi tre ti sembra sia stato prossimo di colui che è caduto nelle mani dei briganti? “.
   Quello rispose; ” Chi ha avuto compassione di lui “. Gesù gli disse:
   ” Va’ e anche tu fa’ così “. Lc 10,25-37

     STIAMO molto attenti, di NON essere: Sacerdote e Levita!
     Il Samaritano, è rappresentato da Gesù, con una delicatezza divina.
     Gesù, dice a ciascuno di noi:
    ” Va’ e anche tu fa’ così “.

     GRAZIE, GESU’!

   don Alessandro Firenze, 10 Luglio 2016
   

Advertisements