Ecco, le due letture della Santa Messa, di oggi.

   Dal libro del profeta Geremia.
     Neppure i sacerdoti si domandarono: ‘ Dov’è il Signore? ‘.
   Gli esperti nella legge non mi hanno conosciuto,
   i pastori si sono ribellati contro di me, i profeti hanno profetato
   in nome di Baal e hanno seguito idoli che non aiutano.
   O cieli, siatene esterrefatti, innoriditi e spaventati.
   Oracolo del Signore.
   Due sono le colpe che ha commesso il mio popolo: 
   ha abbandonato me, sorgente di acqua viva, e si è scavato cisterne,
   cisterne piene di crepe, che non trattengono l’acqua. Ger 2,1-3.7-8.12-13

    Voi, che leggete, non sono, forse, i TEMPI, che sta attraversando la CHIESA, OGGI?

   Dal Vangelo secondo Matteo.
      In quel tempo, i discepoli si avvicinarono a Gesù e gli dissero:
   ” Perchè a loro parli con parabole? “. Egli rispose loro:
   ” Perchè a voi è dato conoscere i misteri del regno dei cieli,
   ma a loro non è dato. Infatti a colui che ha, verrà dato e sarà nell’abbondanza;
   ma a colui che non ha, sarà tolto anche quello che ha.
   Per questo a loro parlo con parabole: perchè guardando non vedono,
   udendo non ascoltano e non comprendono.
   Così si compie per loro la profezia di Isaia che dice:
   ‘ Udrete, sì, ma non comprenderete, guarderete, sì, ma non vedrete.
   Perchè il cuore di questo popolo è diventato insensibile,
   sono diventati duri di orecchi e hanno chiuso gli occhi,
   perchè non vedano con gli occhi, non ascoltino con gli orecchi
   e non comprendano con il cuore e non si convertano
  e io li guarisca! ‘. Mt 13,10-17
   Queste severissime ” parole “, forse Gesù, le rivolge a noi Sacerdoti e Vescovi:
   CONVERTIAMOCI: SUBITO!!!

   don Alessandro Firenze, 21 Luglio 2016

Advertisements