Domenica 4 Settembre 2016, XXIII^ del Tempo Ordinario.
   Dal Vangelo secondo Luca.
     In quel tempo, una folla numerosa andava con Gesù. 

   Egli si voltò e disse loro:
   ” Se uno viene a me e non mi ama più di quanto ami suo padre, la madre, la moglie, i figli, 
   i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo.
   Così chiunque di voi non rinuncia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo “. Lc 14,25-33
    Possiamo aggiungere:
   ” Perfino il Sacerdozio e l’Episcopato, non può essere mio discepolo “.

   don Alessandro Firenze, 4 Settembre 2016