Ti riporto un brano di una omelia di P. Cantalamessa:

 

la Beata Angela da Foligno ci aiuta a capire di che si tratta. Un giorno, quando era ormai avanti nella santità, riflettendo sul suo amore per Dio, ella si rese conto d’improvviso che esso non era ancora assoluto e totalitario come pensava. Amava, sì, Dio sopra tutte le cose, ma con Dio amava anche qualche altra cosa, per esempio le consolazioni di Dio. In quel momento udì di nuovo la voce di Cristo che le chiedeva: «Angela, che cosa vuoi?». E lei, raccogliendo in un grido tutta la forza della sua volontà: «Voglio Dio!».

 

 Vi invio questo pensiero della Santa Angela da Foligno, ci fa’ molto riflettere e decidere.
   don Alessandro