23 settembre 2016. San Pio da Pietrelcina
Bisogna sempre tenere salde queste due virtù, la dolcezza col prossimo e la santa umiltà con Dio. San Pio da Pietrelcina
Sarebbe davvero bello se ciascuno di noi oggi riuscisse a tenere salde queste due virtù, la dolcezza col prossimo e la santa umiltà con Dio.
Dovremmo, infatti, sentirci piccoli come bambini nelle mani di Dio, consapevoli della nostra debolezza, dei nostri limiti e di aver bisogno del perdono e della forza di Dio. Penso che se riusciremo ad essere umili con Dio, saremo anche capaci di essere dolci con il prossimo. Non lo tratteremmo con arroganza o senso di superiorità perché non è possibile essere umili part-time. Se lo siamo con Dio, lo siamo anche con gli altri e dall’umiltà nasce la dolcezza che si riversa sul prossimo.
Teniamo veramente salde queste due virtù e il Signore ci insegni ad essere umili e dolci, come Lui lo è con noi.
Buon giornata

   Francesca e don Alessandro