Gesù, sono le 20,30 dell’11 Novembre 2016.
   Sai, mio dolce Gesù, se ti conoscessimo davvero
   faremmo tante di quelle cose che nessuno può immaginare!
   Si arriva ai Poveri, ai Carcerati, ai Barboni, ai Malati di Aids, ai Profughi………
   Tutto questo con lo stesso amore di Gesù che ha per le suddette necessità e bisogni dell’uomo.
   Ma al primo posto:
   ” CONOSCERE, AMARE e IMITARE Gesù! “.
   Ricordiamoci dell’esempio che portai anni fa’:
   ” Firenze – Roma con ‘ITALO’ “.

   don Alessandro Firenze, 12 Novembre 2016