6 dicembre 2016. Martedì della II Settimana di Avvento
Alla tua mensa santa, o mio Signore, io misero, stretto fra le angustie, ricorro a te, fonte di misericordia, a te mi affretto per essere risanato, sotto la tua protezione mi rifugio. Non posso sostenerti come Giudice, sospiro di averti come Salvatore. Abbi pietà di me! Preghiera all’Eucaristia di s. Ambrogio
La nostra preparazione al Natale passa per la conversione. Aspettiamo il Salvatore che viene a noi come un piccolo bambino e ci sentiamo indegni di tanto amore. Ci incamminiamo verso la grotta di Betlemme con la consapevolezza che non siamo degni del Signore che viene per noi. Teniamo gli occhi bassi e ci battiamo il petto dicendo: Signore, abbi pietà di me!
Nel nostro percorso di Avvento ci farà bene oggi pensare al dono del Natale e ripetere al Signore questa breve giaculatoria: Signore, abbi pietà di me!
Buona giornata

   Francesca e don Alessandro